Ruggeri e Piconese: “Nessuno scandalo, Udc e Pd già alleati nei comuni”

BARI- Nessun segreto e nessuno scandalo: Udc e Pd sono già alleati a livello nazionale e governano in alcuni comuni salentini, quindi, potranno trovare una quadra sulle presidenze della provincia e per le alleanze regionali. A confermare questa linea Salvatore Ruggeri, il coordinatore regionale dell’Udc, che non nasconde quello che c’è in piedi, ma che ribadisce la necessità di attendere la nascita delle federazione tra Udc, Ncd e Popolari.

Insomma, ben venga il dialogo, ma prima di fare passi in avanti bisognerà capire  cosa succederà quando nascerà un nuovo soggetto. Per il segretario Piconese, “nessuno scandalo”, i centristi sembrano quasi alleati naturali, visto che oltre a governare con Renzi, sono con il Pd in tante amministrazioni salentine. A livello regionale, ci sarebbero già delle proposte per quanto riguarda i presidenti delle province: Barletta andrebbe all’Udc e si discute anche per Lecce, visto che non si trova la quadra su Manera.

Intanto a Bari, dopo che Michele Emiliano si è smarcato dal governo Vendola in un’intervista, sono scoppiate le polemiche. Il segretario del Pd ha commentato il sondaggio Swg affermando che nei 10 anni del governo della Puglia ci sono sati troppi errori e che serve una rivoluzione. Parole che hanno fatto imbestialire il governatore della Puglia, che ha replicato secco: “Non seguo, Emiliano straparla”. Cominciano le prime schermaglie tra Sel e Pd. Nelle scorse ore Stefano ha criticato il segretario regionale del Pd: “Non abbiamo bisogno di un sindaco regionale, ma di una   guida competente e affidabile che prosegua la strada del cambiamento”. Il tentativo di Emiliano di rinnegare i 10 anni insieme a Vendola non è piaciuto a molti assessori del Pd, compreso Minervini, e fino al 30 novembre, data delle primarie di centrosinistra, glielo faranno pesare.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*