Ex Bat ancora in agitazione: non c’è la data dell’incontro al Ministero

LECCE- Continua lo stato di agitazione degli ex dipendenti Bat, che non sono riusciti ancora ad ottenere l’incontro al ministero. C’è, però, la proposta di accordo per la cassa integrazione straordinaria: l’azienda Iacobucci anticiperà fino a un massimo di 700 euro al mese, garantendo la massima rotazione possibile. In mattinata, la maggioranza dell’assemblea dei lavoratori ha votato a favore della bozza di accordo. I dipendenti della Iacobucci considerano l’accordo istituzionale del 2010, invece, fallito insieme alla riconversione e chiedono un incontro interistituzionale a livello locale e un incontro al ministero per avere chiarimenti sul loro futuro. Il Presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone ha scritto in mattinata una lettera al Ministero dello Sviluppo Economico, per conoscenza al Sottosegretario al Lavoro On. Bellanova, alle istituzioni locali e regionali, alle organizzazioni sindacali dei lavoratori e di categoria degli industriali per chiedere di fissare la data dell’incontro romano e perché si possa tenere fede agli accordi del 2010.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*