Cronaca

Picchia e maltratta i suoceri, in manette 32enne

LECCE – Scoppia la lite e colpisce con calci e pugni i suoceri (lei di 47 anni e lui di 52), poi tenta di soffocare l’uomo e lo minaccia con un coltello. Per questo motivo è finito in manette per maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate un 32enne di Lecce.

La violenta discussione sembra che sia stata alimentata da futili motivi. Dalle parole si è passati presto ai fatti. La situazione stava degenerando nel momento in cui il genero ha cercato di strangolare il suocero. In quel frangente sono finiti contro un mobile della cucina: il 32enne allora ha afferrato  un grosso coltello da cucina brandendoglielo davanti agli occhi.

In aiuto dell’uomo sono intervenuti la moglie ed il figlio di 13 anni, ma anche quest’ultimo e’ stato colpito in pieno volto da uno schiaffo. Solo quando sul posto è intervenuta la polizia il genero ha mollato la presa ed è fuggito. I due coniugi sono stati soccorsi e accompagnati al pronto soccorso, dove entrambi sono stati refertati con prognosi di 20 giorni.

Il 32enne invece è stato rintracciato in via Lequile ed arrestato. Stando a quanto denunciato dai suoceri,  gia’ da tempo subivano da parte del genero maltrattamenti psicologici e fisici. Ora è stato sottoposto ai domiciliari. 

 

Articoli correlati

Sparatoria a Brindisi, a Lido Risorgimento, due feriti

Andrea Contaldi

Salve, scontro sulla via per il mare. Tre feriti, due in codice rosso

Redazione

Taurisano, botte al fratello e alla madre. Arrestato 39enne

Redazione

Ingegnere sconosciuto al fisco: non dichiarati 280mila euro

Redazione

Lei lo lascia, lui s’impicca: la tragedia a Surbo

Redazione

Trepuzzi, accoltellamento in strada: arrestato 30enne

Erica Fiore