Lecce, si suda in campo e si guarda al calciomercato

LECCE- Buona la prima, naturalmente con tutte le cautele del caso, per il Lecce di mister Lerda che inizia a testare i frutti del lavoro fin qui’ svolto nel ritiro di Saint Vincent. Poca cosa chiaramente la formazione locale del Saint Vincent Chatillon militante nel campionato di Seconda categoria, per trarre indicazioni di qualsiasi tipo. Un’amichevole conclusa con il risultato di sei a zero a favore dei piu’ quotati giallorossi che hanno avuto così occasione di smaltire un po’ di carico di lavoro effettuato fin’ora cercando di interpretare le prime indicazioni tattiche fornite da Lerda.

Sei gol come detto, in attesa dei gol che avranno un specifico diverso ad iniziare dal 10 agosto con la Coppa Italia. A segno il neo attaccante Della Rocca, Miccoli, Amodio, Bogliacino e Persano con una doppietta. Lerda ha provato due formazioni nei due tempi disputati, formazioni bnen lontane dal fornire indicazioni su titolari e seconde linee. Un lavoro che serve; ritrovare lentamente il ritmo partita, alleggerire le gambe dal lavoro di carico atletico e magari studiare possibili soluzioni tattiche che potrebbero tornare utili in futuro. Futuro neanche troppo lontano.

Va ricordato infatti che il reparto arretrato del Lecce sarà praticamente indisponibile per l’inizio del campionato e quindi il tecnico deve necessariamente inventarsi il pacchetto difensivo. Con Lopez, Martinez, Abruzzese, Diniz e Vinetot squalificati legittimo dare il via alla fase degli esperimenti. Nel primo test Lerda ha provato ad adattare Sacilotto nel ruolo di centrale.

Naturalmente considerazioni da fare tenendo conto dello spessore dell’avvesario che in questa fase di ritiro va affrontato gradualmente in ordine al valore. Sabato nuovo test allo satdio Brunod di Chatillon. Il Lecce affronterà la formazione primavera della Juventus guidata da fabio Grosso. Si lavora in campo ma si lavora anche duramente nelle stanze e nei corridoi del calciomercato con il diesse Antonio Tesoro che sta cercando di assicurare al tecnico Lerda altri innesti mirati e concordati per rendere l’organico quanto piu’ vicino possibile alla connotazione definitiva. Almeno un arrivo per reparto è previsto ma la rosa a quel punto sarebeb troppo ampia da gestire e dunque le manovre riguarderanno anche il mercato in uscita.

 

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*