Confcommercio aderisce a Lecce Capitale della Cultura: via alla campagna di comunicazione

LECCE- La nomina di Lecce a Capitale della Cultura 2019 sarebbe una grande occasione per far crescere i flussi turistici del Salento, ma già essere finalisti è un obiettivo che consente di attrarre risorse economiche e rilanciare l’immagine del territorio. Gli imprenditori sanno che questa è un’occasione da cogliere al volo.

La Confcommercio Lecce, da oggi, è partner ufficiale e si attiverà per diffondere il marchio di Lecce 2019 con tutti i mezzi che ha a disposizione. Carta intestata, banner, buste da lettera, comunicazioni istituzionali e ai soci, manifestazioni, siti e tanti altri mezzi a disposizione veicoleranno il marchio. Il presidente Prete ha spiegato che Confcommercio Lecce condivide pienamente i principi ispiratori della candidatura di Lecce a capitale europea della cultura 2019 e ritiene che la sua nomina rappresenti una preziosa occasione di sviluppo e crescita dell’intero territorio.

Lecce- secondo Confcommercio – ha tutte le carte in regola per poter aspirare ad essere la capitale della cultura, non solo in virtù del suo ricco patrimonio storico – architettonico, ma soprattutto per la capacità di creare nuove sinergie tra tutti i settori produttivi, rappresentati principalmente dalle categorie del terziario.

L’adesione dell’associazione è un altro tassello verso una proposta vincente. 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*