Taranto, Zelatore vicina alla presidenza

TARANTO- A Taranto prende sempre più quota l’ipotesi di una seconda era targata Zelatore-Bongiovanni. Nardoni ha ricucito il rapporto con i due imprenditori e l’assemblea dei soci del 25 luglio definirà una nuova distribuzione delle quote. Sia la Zelatore di Bongiovanni detengono attualmente il 14% delle quote.
Della nuova compagine societaria non farà parte Petrocelli e tutto il gruppo cui fa capo. Sempre nell’assemblea di venerdì prossimo il capitale sociale sarà abbattuto a 10 mila euro prima della ricapitalizzazione.  Non ci sarà neppure Mario Petrelli: l’imprenditore di Carmiano risulterà, però, tra gli sponsor principali.

E’ questo lo scenario dirigenziale che si profila, ma c’è chi spera ancora in un ripensamento dei fratelli Campitiello. In città non manca chi sta dando fiato a questa ipotesi che oggi sembra essere molto sfumata.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*