Proteste No Tav, arrestato anche un leccese

LECCE- C’è anche un salentino tra gli arresti eseguiti dagli agenti della Digos di Milano e Lecce.  Su ordine della Procura di Torino. gli agenti hanno eseguito un’ ordinanza di custodia cautelare ai danni di tre soggetti, per l’attacco al cantiere dell’alta velocità, a Chiomonte, in Val di Susa, messo a segno nel maggio dello scorso anno.

 

Gli arrestati sono il 24enne milanese Lucio Alberti, il 26enne Francesco Sala, sempre di Milano, e il 23enne leccese Graziano Mazzarelli.

Il salentino è stato rintracciato alle 6 di mattina dagli uomini delle Digos leccesi e milanesi in casa dei genitori, a Lecce, dove si era trasferito per un periodo di vacanza.

Tutti sono accusati di danneggiamento, incendio, violenza a pubblico ufficiale e detenzione e fabbricazione di ordigni esplosivi o da guerra. 

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*