Centro Polivalente, la battaglia è ancora aperta

LECCE- “I nostri figli non vanno, in alcun modo, spostati in altri centri”. Sono irremovibili i genitori dei 50 ragazzi ospiti del centro polivalente di via Vecchia Carmiano, a Lecce.
Dopo essere stati presenti alla commissione servizi sociali del comune, insieme agli operatori che lavorano nel centro, ribadiscono la propria posizione: “il centro non deve chiudere”.  Sì, perchè, come annunciato due settimane fa, il centro dovrebbe chiudere il 31 luglio per carenza di fondi regionali. I soldi vengono infatti indirizzati ad un altro tipo di struttura, quasi uguale, ma che ospiti ragazzi con disabilità individuate come gravi, a differenza del centro polivalente in questione che accoglie ragazzi con disabilità lieve (almeno sulla carta).

Le soluzioni che si prospettano al momento sono due: o rendere la struttura idonea ad ospitare ragazzi con disabilità sia gravi che lievi o trasformarla in centro riabilitativo solo per disabilità gravi. In quest’ultimo caso, la maggior parte dei ragazzi sarebbe “dirottata” nei centri di Cavallino, Monteroni e San Pietro in Lama. “Con gravi ripercussioni sul loro equilibrio -dicono genitori ed operatori-è stato preso un impegno a trovare una soluzione”.

La commissione è stata aggiornata a lunedì.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*