Si attende la sentenza sull’omicidio Zuccaro

LECCE- E’ attesa per le prossime ore la sentenza di primo grado per l’omicidio di Gianfranco Zuccaro, il bodyguard 37enne freddato nella piazza di S. Cesario la mattina del 7 luglio dello scorso anno. L’udienza in Camera di Consiglio di fronte al gup Carlo Cazzella vede come imputato Lorenzo Arseni, 47 anni, arrestato dopo un mese di latitanza. Arseni, che ha scelto il rito abbreviato, ha sempre ammesso di aver sparato, ma di averlo fatto con l’intento di ferire, e non di uccidere, la vittima.

Alla base del gesto ci sarebbe stata la gelosia: pare che la moglie dell’assassino avesse ricevuto delle avances dalla vittima.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*