Taranto-Nardoni: addio vicino

TARANTO- Il Taranto ai Campitiello. Il passaggio di consegne ci sarà o, meglio dire, ci dovrebbe essere. Gli imprenditori campani sono pronti a depositare un assegno di 225 mila euro che coprirà anche parte della massa debitoria. La restante parte dovrà essere coperta da Nardoni e Petrelli, i due soci di maggioranza, e dalla stessa Fondazione Taras.

I Campitiello attendono che il debito sia estinto o che ci siano le garanzie che l’operazione sia portata a termine, in qualche modo, dalla vecchia gestione.

Con l’avvento dei Campitiello cambierà anche l’assetto societario: il direttore generale dovrebbe essere Domenico Napoli mentre la campagna trasferimenti sarà curata da Montervino, nella passta stagione calciatore della Salernitana e deciso ad accettare la proposta dei Campitiello. Anche la guida tecnica cambierà: sulla panchina del Taranto non ci sarà Aldo Papagni.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*