Guida sicura, lo sprint dei cittadini stranieri

LECCE-  Sbarca anche a Lecce il progetto Drive in Italy, promosso dalla Fondazione ANIA, da sempre in prima fila per la sicurezza stradale.

Destinatari dell’iniziativa sono i cittadini stranieri residenti in Italia, in possesso di un titolo di guida riconosciuto a livello nazionale. Numerosi i partecipanti che nelle scorse ore si sono ritrovati in Via Duca degli Abruzzi dove per due giorni ha sostato il pullman azzurro messo a disposizione dalla Polizia Stradale il cui contributo è stato decisivo per la riuscita del progetto suddiviso in due fasi: una prima squisitamente teorica, per migliorare le conoscenze relative al codice stradale, la seconda, invece, pratica: chi fra i partecipanti avrà superato brillantemente la prima fase di preparazione, potrà accedere ai corsi di guida sicura.

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di prevenire gli incidenti stradali  favorendo la conoscenza del codice della strada italiano agli stranieri contribuendo così anche al loro inserimento nel tessuto sociale.

Foto Stefano De Tommasi

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*