Centro Polivalente: Perrone promette, ma i genitori e operatoti non ci stanno

LECCE- Il Centro Polivalente diurno in via Vecchia Carmiano: accoglie 50 ragazzi speciali dell’ambito territoriale sociale Lecce 1, che comprende, oltre al capoluogo, i comuni di Arnesano, Cavallino, Lequile, Lizzanello, Monteroni, S. Cesario, S. Donato, S. Pietro in Lama e Surbo. Il 31 luglio il centro chiuderà per mancanza di fondi regionali. Ma il sindaco dice che una strada per “salvarlo” c’è. Come proposto dal consigliere Martella, la struttura può essere convertita, con una variazione, e diventare centro per disabili gravi. Questo vuol dire comunque chiusura il 31 luglio ed una trentina di giorni per adeguare la struttura.

Ma i 18 operatori si chiedono che sarà di loro. Anche ai genitori dei ragazzi qualsiasi soluzione diversa dal lasciare tutto copm’è, non va bene. Perchè forse i loro figli saranno “smistati” in altri centri, e solo alcuni di loro potranno tornare in questa che ormai è diventata la loro seconda casa. Fondamentale è poi la continuità del percorso che stanno seguendo, in un clima familiare e accogliente, di cui ormai si riconoscono parte integrante.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*