Divieti lungo la costa, dal Csv la campagna di comunicazione

LEUCA- Una campagna di comunicazione apposita come “seria controinformazione che recuperi l’immagine e l’appeal del Capo di Leuca”. È quanto ha annunciato ieri il Csv Salento, durante il cantiere della sussidiarietà organizzato a Leuca e relativo ai divieti lungo la costa imposti dalla Capitaneria di Porto. “La sicurezza non può sovrastare tutto – detto Luigi Russo, presidente del Csv -. Nessuno può imporre un modello di sviluppo senza prima confrontarsi con i cittadini e senza informare adeguatamente”.
Rimangono chiuse al pubblico, ad oggi, zone come Punta Meliso, Punta Ristola, Porto Vecchio, Cipolliane, Ciolo, la Grotta del Pozzo, la Porcinara, le Tre porte e la Grotta del Diavolo, la Parete dell’elefante, persino le abitazioni e le attività commerciali costruite in quel tratto di costa, ben 12 km tra i più belli del mondo.

“Nonostante i divieti siano stati finora puntualmente ignorati dai tanti bagnanti – è stato detto ieri – la stagione turistica rimane in bilico a causa delle prenotazioni disdette nelle ultime settimane”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*