Cronaca

Salento unito contro il depuratore: “Salviamo mare, coste e turismo”

AVETRANA-   Il depuratore di Manduria non piace agli avetranesi che dicono no soprattutto allo scarico a mare. E non è una battaglia che si limita ai comuni tarantinini interessati, ma che si allarga fino a Brindisi e a Lecce. Tutto il Salento infatti , ad una sola voce, richiama la Regione e dice no allo scarico a mare delle acque reflue. La più grande risorsa del Salento, il mare, va difeso a tutti i costi – dicono i rappresentanti istituzionali giunti dalle 3 province – per noi il mare vuol dire sviluppo del turismo e crescita economica in un ambiente pulito.

Ora il sindaco De Marco attende una reazione dalla Regione: “L’auspicio è che il no gridato oggi dai cittadini sia ascoltato, dopo 7 anni di totale silenzio”. 

Articoli correlati

Dai vigili del fuoco l’allarme al Prefetto: “mancano mezzi e personale”

Redazione

L’allarme dell’Antimafia: “Boom di droghe sintetiche e turismo sorvegliato speciale”

Erica Fiore

Spaccio e boss che “dominano” dietro le sbarre: DIA, il primo report del 2023

Erica Fiore

Rissa all’esterno della discoteca: 5 denunce

Redazione

Taranto, sparatoria Tramontone: la svolta

Redazione

Perder il controllo della propria auto e distrugge il “Cristo in Croce”

Redazione