Omicidio Racale: eseguita l’autopsia sul corpo della vittima

RACALE- Eseguita camera mortuaria dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce l’autopsia sul corpo di Paolo Egidio Sava, il 28enne ucciso a coltellate mercoledì pomeriggio a Racale dall’ex amico Francesco Mastroleo, 37 anni.
Il medico legale Roberto Vaglio ha accertato che le coltellate inferte alla vittima sono state 15, per lo più alla schiena. L’assassino, preso da una furia cieca, ha inseguito Sava sin nella macchina e non gli ha lasciato scampo.

L’omicidio si è consumato mercoledì pomeriggio, poco prima delle 14. la vittima ha cercato inutilmente di scappare. L’ultimo respiro lo ha esalato mentre al volante della sua Peugeot 206, ha cercato di allontanarsi da via Milano e dai quei fendenti, ma ormai privo di forze, si è schiantato sul muro, mentre il suo assassino continuava a colpirlo.

Mastroleo è stato fermato subito e poi arrestato in serata. Entrambi con precedenti alle spalle potrebbero aver avuto una questione da risolvere. Si conoscevano, certamente. La versione fornita a caldo da Mastroleo è che si fosse ritrovato Sava nel giardino di casa. “Voleva rubare”, ha detto “e non era la prima volta”. Domani l’uomo sarà interrogato in carcere.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*