Il Lecce balla sulle punte

LECCE- Il Lecce si prepara ad indossare un nuovo abito tattico da esibire spesso nel prossimo campionato, ma senza abbandonare quello vecchio e proficuo della passata stagione, il 4-2-3-1 lerdiano.

Il tecnico piemontese sta già disegnando la sua nuova squadra che ruoterà intorno a Fabrizio Miccoli, sicuramente il calciatore che più di tutti ha sofferto usi e costumi della serie C. L’allenatore giallorosso cucirà indosso al capitano un abito che esalti le sue caratteristiche dell’attaccante salentino. Indicazioni sul nuovo progetto tattico vengono trasmesse al direttore sportivo del Lecce Antonio Tesoro da giorni al lavoro sulle conferme dei calciatori che bene hanno fatto con Lerda.

In particolare il diesse giallorossa sta cercando una prima punta, una spalla ideale per il capitano Fabrizio Miccoli ingabbiato oltre dall’asfissiante marcatura degli avversari anche da un sistema di gioco che spesso lo ha relegato in un ruolo marginale per quelle che sono sempre state le sue caratteristiche principali. La società leccese sembra ormai prossima ad annunciare l’ingaggio di Luigi Della Rocca, attaccante che ha chiuso la passata stagione alla Cremonese

In difesa solo D’Ambrosio, Martinez e Abruzzese sono congelati da contratto. Vinetot è rientrato a a Genova, sponda rossoblù, ma con la società del presidente Preziosi si sta lavorando a un nuovo prestito (formula da definire) del giocatore francese. Contatti aperti con il Milan per Diniz: il calciatore vorrebbe restare in giallorosso, ma molto dipenderà anche da quale posizione partirà nella gerarchia dei difensori. E’ noto che il brasiliano vorrebbe giocare al centro.

I Tesoro discuteranno con Lopez i termini del rinnovo contrattuale partendo dal fatto che all’uruguaiano non dispiacerebbe continuare la sua avventura nel Salento. Più incerta la situazione riguardante Erminio Rullo in scadenza di contratto. Da valutare anche Sales e il giovane Kalombo reduce dall’ultima esperienza con il Martina (Seconda Divisione).

Per il settore arretrato è stato associato al Lecce il nome di Gennaro Scognamiglio, 27 anni, nell’ultima stagione a Perugia. Si tratta di un difensore che nella difesa a tre potrebbe occupare la posizione di centro-sinistra. Nell’ultimo campionato ha segnato quattro gol (uno anche al Via del mare). E’ di proprietà del Parma, società con la quale il Lecce ha raggiunto l’accordo per l’acquisto a titolo definitivo di Doumbia. Su Scognamiglio, però, ha messo gli occhi il Benevento che è pronto a offrire al calciatore un triennale da 180.000 euro a stagione. In un ipotetica difesa a tre Lerda potrebbe utilizzare le doti di spinta di Lopez partendo da centrocampo, su una linea a quattro. Nel reparto mediano si ripartirà da Papini e Salvi, entrambi freschi di rinnovo contrattuale, ma non bisogna dimenticare anche Bogliacino.

L’uruguaiano, condizionato da guai fisici soprattutto nell’ultima fase della stagione, ha ancora un altro anno di contratto. Si discuterà pure di Amodio, il quale è stato costretto ad un rendimento non lineare. Difficile, al momento, una conferma di De Rose arrivato a gennaio dalla Reggina mentre si dovrebbe rinnovare la fiducia al brasiliano Sacilotto. Da risolvere la questione legata a Memushaj, che il Carpi intende riscattare, ma le condizioni proposte non convincono per ora la dirigenza leccese. Palumbo, al rientro dalla Cremonese, ripartirà nuovamente. Affollatissimo il reparto offensivo. Barraco e Bellazzini sono sotto contratto, Miccoli lo sarà presto. Zigoni, rientrato al Milan, vorrà giocare con più continuità. Beretta, forse, accetterà una nuova sfida in giallorosso. Non sarà così, vista l’abbondanza di esterni, per Ferreira Pinto rientrato al Varese.

In cerca di sistemazione anche Falco, Falcone e Malcore. Per l’attacco il Lecce sembra interessato a Denilson Gabionetta, seconda punta che Lerda ha conosciuto durante la sua esperienza a Crotone nella stagione 2009-2010; di quella rosa facevano parte anche Scognamiglio e Abruzzese. Gabionetta, protagonista anche nel Pisa di Ventura e del diesse Petrachi, nell’ultima stagione ha giocato in Romania, nel Cluj. Per il settore offensivo non si abbandona la pista che porta a Evavuo, ma a breve potrebbe essere ufficializzato l’ingaggio di Della Rocca.  

 
Ottica Salomi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*