Soppressione Tar Lecce, venerdì manifestazione MRS

randstad 1

LECCE- Soppressione del Tar di Lecce, scende in campo il Movimento Regione Salento. Prevista una manifestazione durante la seduta monotematica del Consiglio Comunale di Lecce che si riunirà venerdì. All’ordine del giorno, la chiusura della sezione del Tribunale Amministrativo che serve le Province di Taranto,Brindisi e Lecce.
“ Ci fa piacere che siano stati invitati tutti i rappresentanti istituzionali dell’intero Salento. La disposizione del governo nazionale ci vede, ancora una volta, penalizzati rispetto al resto della Regione e a Bari, naturalmente, il capoluogo intoccabile”. Così Paolo Pagliaro Presidente del Movimento Regione Salento.

“ La chiusura del Tar Lecce è bene sottolinearlo, non dà alcun beneficio in termini economici, anzi: gli unici effetti li sconteranno i cittadini ed è chiaro che si parli di effetti negativi –continua- Già solo la lentezza dei normali tempi di giustizia determina una perdita economica in moltissimi settori nell’intero Paese, figuriamoci con questo taglio scellerato che priva, di fatto, tutto il Salento di un tribunale amministrativo. In più, la sezione di Lecce ospita anche la Corte d’Appello e vorremmo capire se i salentini dovranno fare –secondo il governo Renzi- almeno 150 km per poter accedere alla giustizia”.

Detto ciò, l’iniziativa del Consiglio Comunale è lodevole, ma è opportuno che si facciano sentire anche i parlamentari del territorio, troppo spesso assorti in un sonno inspiegabile. Speriamo che la protesta salentina arrivi a Roma e che finalmente qualcuno comprenda che siamo una realtà viva e moderna e non possiamo essere mortificati da una politica che ci vorrebbe piccoli e insignificanti. I salentini non ci stanno! –conclude- Il rischio e’ oramai chiaro , dopo l’abolizione delle province, la soppressione o l’accorpamento del Tar, della soprintendenza, si passerà alle camere di commercio, alle prefetture e a tutti gli altri organismi statali. Tutto questo determinerà un definitivo isolamento e impoverimento del Salento. L’unica soluzione e’ la nascita della Regione Salento!”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*