Porto Cesareo, comunità sgomenta: il sindaco proclama il lutto cittadino

PORTO CESAREO- Il sindaco di Porto Cesareo Salvatore Albano, il presidente del Consiglio Silvia Tarantino, l’Amministrazione ed i consiglieri comunali, in rappresentanza di tutti i dipendenti ed i collaboratori del Comune Jonico, e soprattutto in rappresentanza dei cittadini Cesarini, sgomenti ed esterrefatti davanti all’ignobile atto di violenza accaduto nella notte, si uniscono al dolore ed al cordoglio che ha atrocemente colpito la famiglia Ferrari – Parente e piangono la scomparsa di Antonella e Luigi.

Poche parole quelle espresse dal sindaco Albano, ma che danno il senso di quanto l’intera città, sia colpita ed incredula e di come immediatamente si è simbolicamente stretta attorno all’abitazione di via Vespucci, teatro dell’ignobile atto di violenza.

“In questa triste giornata di lutto –dice il primo cittadino Albano– ogni ulteriore commento si rileverebbe superfluo dinanzi ad un fatto tragico e che purtroppo si commenta da solo. Speriamo e ci auspichiamo che gli organi inquirenti facciano presto luce e chiarezza attorno a questo efferato duplice omicidio che oggi ci turba e ci inquieta. In queste terribili circostanze le parole purtroppo servono a ben poco. Preferiamo le preghiere ed il ricordo di due persone umili sincere ed eccezionali e la vicinanza ai figli ed ai parenti. Quello che possiamo fare da Amministratori è poca cosa. Certo è che la comunità Cesarina da oggi è in lutto e lo sarà ufficialmente il giorno delle esequie dei nostri cari concittadini Luigi Ferrari ed Antonella Parente”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*