Orchestra Ico Tito Schipa, interpellanza al ministro Franceschini

doc cantina salice

BARI- L’incertezza sul futuro dell’orchestra Ico Tito Schipa sbarca a Roma, con un’interpellanza urgente al ministro della Cultura Dario Franceschini. A presentarla il senatore Sel Dario Stefano, nel solco della battaglia che ha già visto in campo diversi esponenti politici, da ultimo il presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone, che ieri aveva convocato tutti i parlamentari salentini, ma a presentarsi sono stati solo i tre forzisti Francesco Bruni, Rocco Palese e Roberto Marti.
Nel documento presentato al ministro, Stefano aggiunge: “Si introduca una norma di salvaguardia per salvare la Fondazione. La situazione della Ico di Lecce è però singolare rispetto alle altre dodici Ico italiane, poichè tra gli enti di gestione non c’è la Regione, motivo per cui il passaggio di competenze previsto dall’abolizione delle Province in questo caso non avrà solo un impatto formale.

L’assessore alla Cultura della Regione Puglia – si legge nel testo – pur affermando la volontà di istituire un’orchestra regionale, ha dovuto precisare l’attuale impossibilità a procedere poiché vincolata dall’attesa delle determinazioni che il Governo nazionale intende assumere rispetto alle funzioni provinciali”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*