Carabiniere si finge barman e arresta coppia di estorsori

MANDURIA- Manette per due coniugi incensurati tarantini accusati di estorsione nei confronti di un anziano ottantenne del posto. La vittima, ha raccontato ai carabinieri, in fase di denuncia, di avere in corso un contenzioso civile nei confronti di un geometra originario di Taranto per lavori di ristrutturazione. Gli estorsori sono accusati di aver preteso dall’anziano che consegnasse 6.000 euro in una settimana. La minaccia, dietro la pretesa del denaro, è stata quella di fornire ai giudici una falsa testimonianza contro l’80enne.

Le indagini dei carabinieri si sono chiuse ieri, in un bar di Manduria, dove l’anziano signore, accompagnato dal figlio, ha incontrato la coppia di estorsori, ignari del fatto che dietro al bancone si trovava un insolito barman, un appuntato dei Carabinieri che, nel servire i caffè ai predetti avventori, ha notato l’ottantenne consegnare una busta contenente il denaro alla donna.All’uscita del locale, per i coniugi sono scattate le manette

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*