Politica

Fuoco incrociato a sinistra, ancora accuse e denunce sul voto di scambio

COPERTINO- Questa volta lo scontro tra la candidata sindaco di Copertino supportata dal Pd e quella sostenuta dal Sel finirà in procura. A prometterlo è Anna Cordella, segretaria di Sinistra Ecologia e Libertà che non ha gradito l’ironia di Anna Inguscio, durante Open, che si è chiesta se chi ha fatto denunce non sia poi chi promuove il voto di scambio. Anna Inguscio ha criticato la scelta della segretaria di Sel di fare un esposto in prefettura, senza rivolgersi ai carabinieri.

“Ho comunicato tutte le notizie in mio possesso in caserma – ha detto la candidata del Pd– : c’è chi sta speculando utilizzando fondi pubblici per procacciare voti, chiedendo consensi anche a nuclei familiari meno abbienti in cambio di favori economici”. Anna Cordella ribatte che da quando è iniziata la campagna elettorale sta ricevendo attacchi personali: “Denunciare una pratica illegale è compito di ogni cittadino – spiega la segretaria di Sel – e mi dispiace che Anna Inguscio non la pensi così. Nel corso della trasmissione Open ha poi sostenuto che ‘Chi ha denunciato il voto di scambio è chi lo pratica’ facendo riferimento a me.

Alla candidata del Nuovo Centro Destra e del PD vorrei ricordare che sono stata l’unica in un paese di 24.000 abitanti ad aver avuto il coraggio di denunciare e pare veramente grottesco il suo tentativo di insinuare dubbi sulla mia moralità ed eticità. Consiglio alla candidata Inguscio  di fare subito una denuncia circostanziata se ha certezza di ciò che ha detto. Dal canto mio sicuramente procederò a denunciare tutte le diffamazioni e calunnie a me rivolte. Non avrei mai immaginato che esercitare un dovere civico destasse così tanta  ira da parte di chi si candida a governare la città. Evidentemente ho toccato un nervo scoperto”.

I veleni sono cominciati già durante le trattative, prima che la sinistra si spaccasse. Piconese aveva dettato la linea: alleanze col Sel in tutta la provincia, ma proprio nel comune più popoloso dei 29 al voto non è andata così. I democratici hanno fatto le primarie interne e Sel con altre civiche ha individuato una propria candidata: una spaccatura che ha scatenato i veleni. Anna Cordella è stata attaccata perfino con un manifesto anonimo in cui si puntava il dito su presunti favori alla sorella grazie a Pugliapromozione. “Una vigliaccata -ha spiegato la segretaria Sel – senza nessun fondamento”. Il manifesto attaccava anche la candidata Schito per alcuni lavori nel comune affidati al marito, ma lei ha risposto che era tutto in regola.

“Ritengo di non entrare nel merito della discussione perché non conoscendo i fatti non esprimo giudizi. La mia proposta si è contraddistinta per propositività e sobrietà, stile ed è rivolta alla soluzione dei problemi per il bene comune. Non entrerò in queste dinamiche da vecchia politica. Vorrei restare fuori: ho voglia di guardare alle soluzioni per questa città”- spiega il candidato Pierluigi Pando.

“Mi dispiace che i toni siano diventati così aspri, ma bisogna parlare con cognizione di causa e con prove alla mano – spiega il candidato sindaco Vincenzo De Giorgi – . Chi viene attaccato si difenda. Prima o poi doveva succedere una cosa del genere. Il clima si è surriscaldasto troppo: sono state scritte delle parole ingiuriose nei confrointi di un parroco che aveva sollevato un problema era chiaro che saremmo arrivatio anche a questo. E’ un clima irrespirabile e non si lavora bene”.

“Quello che emerge dalla trasmissione di ieri tutti sono risentiti dalla pratica del voto di scambio e tutti hanno ammesso che è una pratica in voga nel nostro paese. Ora mi chiedo come siano stati spesi i soldi che qualche partito nazionale ha voluto destinare a Copertino spiega il candidato del Movimento 5 Stelle, Alessandro Trono – . Insomma, comincino loro dalla trasparenza sui soldi spesi. Noi attivisti siamo gli unici contro il finanziamento pubblico ai partiti”

Articoli correlati

Carenze ospedale Gallipoli, Pagliaro: riscontro sconfortante in Commissione Sanità

Redazione

Autonomia differenziata, si del consiglio al referendum

Redazione

La Tari delle polemiche, il sindaco: “Adesso voglio vederci chiaro”

Sergio Costa

Gemmato: “il Governo impugnerà la legge pugliese su vaccino Hpv”

Redazione

Brindisi, Fratelli d’Italia resta in maggioranza

Mimmo Consales

Il sindaco istituisce un tavolo permanente per lo sviluppo della città

Barbara Magnani