Squalifica Lerda, Don Attilio: “Lui non ha peccato”

MESAGNE- – “Togliete la giornata di squalifica a Lerda perché non ha commesso peccato“. É l’appello lanciato da un sacerdote leccese, che assolve il tecnico del Lecce, Franco Lerda, fermato per un turno dal giudice sportivo per aver proferito domenica scorsa per due volte, espressioni blasfeme in occasione della partita Benevento-Lecce, valevole per i play off di Lega Pro. Per Don Attilio Mesagne, direttore della Caritas di Lecce, il tecnico leccese, originario di Fossano, non avrebbe peccato.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*