Emma Marrone all’Eurovision: look da “dea greca”… ma un po’ piccante

minerva

LECCE- Manca pochissimo alla finalissima dell’Eurovision Song Contest 2014, in programma domani sabato 10 maggio alla B&W Hallerne di Copenhagen, dove Emma Marrone gareggerà per l’Italia con la canzone, scritta da lei stessa, “La mia città”.

Ma nel frattempo, sul web si scatenano diversi giudizi sul look sfoggiato durante le prove dalla cantante salentina: di ispirazione greca, che mescola il bianco all’oro e alle paillettes, l’abito ha lasciato infatti intravvede i mini short dorati nascosti sotto al vestito e che di certo non sono sfuggiti agli obiettivi dei fotografi.

Si tratta di un vestito, creato da  Stefano De Lellis, in pelle bianca arricchito con circa duemila e ottocento elementi tra cristalli, minuteria in ottone e swarovski. Il retro dell’abito ha un ricamo che definisce le due dita a formare il simbolo di vittoria e pace. A completare il modello un lungo mantello in chiffon di seta. Infine, in testa, una corona di cristalli creata che si intreccia ai capelli raccolti e le conferisce un aspetto da dea greca.

Un look decisamente diverso dal solito, ma che ha già lasciato il segno. Tuttavia le vere emozioni arriveranno durante la finalissima di domani sera, in onda su Rai2: «Sono emozionata e per certi versi anche un po’ agitata -dichiara Emma Marrone-  Sono arrivata qui con uno spirito positivo e se devo esser sincera non nego di aver voglia di portarlo a casa questo premio, bisogna sempre crederci! Questa è una competizione importantissima e scontrarsi con artisti di altre nazionalità sarà un’occasione per crescere ancora… mi vengono i brividi quando penso che mi guarderanno da così tanti paesi». 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*