Banditi scatenati, due rapine e un commerciante picchiato

SAN PIETRO VERNOTICO –   Colpi a raffica a partire dal pomeriggio: in banca a Ostuni, in una tabaccheria a S. Pietro Vernotico, e ad un venditore di lumache a Mesagne. A Ostuni, alle 16,30, due banditi armati che indossavano maschere di carnevale hanno minacciato gli impiegati del Banco di Napoli ed hanno preso tutto il denaro contenuto nelle casse. Pare che i rapinatori fossero già nei locali, che fossero entrati da un ingresso sotterraneo. 

Gli agenti del locale commissariato hanno acquisito le immagini registrate dalle telecamere a circuito chiuso. In serata, intorno alle 20, è stata la volta della tabaccheria in via Cellino a S. Pietro Vernotico: tre banditi incappucciati e armati di pistola hanno seminato il panico tra i clienti della ricevitoria, di proprietà di un giovane brindisino. Hanno preso i 600 euro contenuti in cassa ed anche alcuni pacchi di sigarette e poi sono scappati a bordo di una Mini Cooper. Indagano i Carabinieri della locale stazione.

Ma la rapina più violenta è stata quella ad un commerciante di lumache di Mesagne. Intorno alle 2,00 di notte, mentre aspettava in auto i raccoglitori di lumache nei pressi del cimitero, gli si è accostata una moto. Erano armati di fucile a canne mozze e gli hanno dato un pugno in faccia, derubandolo dei mille euro che aveva per acquistare le lumache da rivendere.

tto lascia quindi pensare che i banditi conoscessero i movimenti e le abitudini del commerciante. Indaga la polizia.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*