Il Lecce a lavoro per i play off

LECCE- Aspettando i play off il Lecce carica le batterie. Intanto domenica prossima si giocherà l’ultima giornata. I giallorossi riposeranno; turno ai box deciso da un calendario beffardo che ha costretto la formazione salentina a frenare la sua scalata alla vetta. Anche con una vittoria sul campo del Pisa si sarebbero dovute verificare alcune combinazioni per consentire alla formazione leccese di festeggiare la promozione in B anche stando fermi.

Un successo a Pisa avrebbe avuto senso solo se il Perugia avesse perso a Salerno e il Frosinone non avesse vinto contro L’Aquila. “Peccato per la sconfitta di Pisa – commenta Bellazzini, centrocampista del Lecce -, loro sono partiti forte e sono riusciti a fare gol. A Grosseto era successa la stessa cosa, ma eravamo riusciti a superare indenni il momento di pressione dei padroni di casa prima di realizzare il gol partita con Zigoni”.

Miccoli e compagni avranno davanti due settimane per preparare i play off e la prima partita degli spareggi che i giallorossi giocheranno al Via del mare grazie alla posizione di classifica inattaccabile ormai quando mancano novanta minuti prima che cali il sipario sul girone B. L’avversario del Lecce si saprà domenica. Intanto la squadra comincia a lavorare per il primo confronto di play off. “Sarà una partita dura – afferma Bellazzini -, un match delicato essendo una sfida ad eliminazione diretta”.

Proprio il calciatore pisano sarà l’uomo in più di questo finale di stagione. Bellazzini è rientrato a Pisa dopo diversi mesi di assenza per infortunio. Il tecnico giallorosso lo h mandato in campo ad inizio ripresa al posto di Bogliacino. E subito un pallone in mezzo per la conclusione di Miccoli che si è alzata sopra la traversa anche a causa di un rimbalzo difettoso del pallone. “Fabrizio è stato sfortunato – dice il centrocampista ex Vicenza -. Miccoli è stato ingannato da una zolla, non è da lui sbagliare simili occasioni”.

Un tempo a Pisa per acquisire gradualmente il ritmo partita, ma ora Bellazzini si candida ad un posto da titolare nella squadra che per alcuni mesi, da ottobre, ha visto crescere e guadagnare posizioni in classifica fino a sfiorare il primo posto e la promozione diretta. “Ora non pensiamoci più – aggiunge Bellazzini -, pensiamo ai play off e ai tifosi vorrei dire di sostenerci come hanno sempre fatto. Il loro appoggio sarà fondamentale per raggiungere l’obiettivo”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*