Agricoltore nei guai, sigilli a beni per 400mila euro

doc cantina salice

SAN PIETRO VERNOTICO-  Sigilli ai beni di Saverio Braione, 57enne di Torchiarolo , condannato per per 416bis. Il sequestro anticipato ai sensi della normativa antimafia riguarda un patrimonio da 400 mila euro.

Il 57enne risulta essere un bracciante agricolo. Alle spalle ha una serie di condanne per contrabbando di tabacchi lavorati esteri,associazione mafiosa e altri reati contro il patrimonio.  I sigilli sono stati apposti a una abitazione di San Pietro Vernotico, un terreno agricolo e un fabbricato con terreno.

I beni, secondo la guardia di finanza che ha eseguito le indagini, erano fittiziamente intestati alla figlia e sono risultati di valore del tutto sproporzionato ai redditi dichiarati. Le condotte illecite per cui Braione e’ stato condannato risalgono alla fine degli anni Novanta. Le indagini patrimoniali sono successive e si fondano sulla comparazione tra il reddito reale e quello dichiarato.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*