Dati Arpa 2013: migliora la qualità dell’aria

TARANTO- Migliora la qualità dell’aria a Taranto. Soprattutto in prossimita dello stabilimento Ilva. L’ARPA, l’Agenzia Regionale per la prevenzione e la protezione dell’ambiente della regione Puglia, dichiara attraverso la nota ufficiale “Relazione sui dati della qualità dell’aria – Taranto 2013″ che si è verificato una sensibile diminuzione delle sostanze nocive presenti nell’aria, soprattutto in prossimità della tanto discussa acciaieria ILVA.
L’Agenzia ha preso in esame le sostanze più pericolose come il PM10 (micro particelle inquinanti), il PM2.5 (polveri molto piccole che danneggiano polmoni), il Benzo(a)Pirene, il benzene e gli ossidi di azoto.

Notizie incoraggianti dunque, per tutta la popolazione di Taranto che sta vivendo una situazione ormai insostenibile da troppi anni. Ma questo non vuol dire che la situazione sia risolta.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*