Cronaca

“Noi nonni sfrattati dal centro sociale. Dateci un altro posto”

LECCE- “Centro cani costruito. Centro sociale pensionati chiuso, sfrattati!”. La denuncia arriva attraverso un volantino e raccoglie lo sfogo di un gruppo di anziani del quartiere Leuca, che “lo scorso 14 marzo si sono visti messi fuori la porta, senza alcun  preavviso, dal Centro Sociale  di via Pordenone, ritrovo abituale del quartiere.

La colpa di tutto ciò sarebbe  nella  morosità perdurante a causa dell’assenza di fondi da parte dell’amministrazione comunale di Lecce che da  tempo avrebbe omesso di contribuire al pagamento dell’affitto della sede”.

A ricostruire la vicenda è Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, che rivolge un  appello affinchè  gli amministratori reperiscano uno spazio idoneo da destinare al medesimo scopo.

Articoli correlati

Usura, l’Antiracket si stringe attorno a Margheriti

Redazione

Trepuzzi, ordinanza del sindaco ad Aqp

Redazione

L’altro Natale: tra gli scaffali dell’Emporio solidale anche giochi e panettoni

Redazione

Omicidio -suicidio, tarantino accoltella la moglie e poi si uccide

Redazione

Nudo in spiaggia a prendere il sole, denunciato 23enne

Redazione

Scontri Andria-Lecce, i 6 ultrà patteggiano la pena e tornano in libertà

Redazione