CronacaPolitica

12 petizioni per la giustizia, i radicali: “Mutismo da Pd e Pdl”

TARANTO– Ancora pochi giorni a disposizione dei cittadini per firmare nei propri comuni di residenza a favore dei 12 referendum proposti dai Radicali sulla “giustizia giusta”. A questo proposito ci sono Comuni più virtuosi di altri, che mettono i cittadini nelle condizioni di poter firmare i referendum e altri che, secondo alcune segnalazioni raccolte dai Radicali, non mettono a disposizione i moduli necessari.

Ogni tre giorni, riferiscono i Radicali, l’Italia viene condannata dall’unione europea per le inadempienze legate anche alla condizione dei detenuti reclusi nelle carceri nazionali. Per questa ragione i radicali sono pronti allo sciopero della fame. Ma anche a livello politico il referendum non è stato appoggiato in pieno dai due principali schieramenti, PD e Pdl.

Articoli correlati

Multinazionale investe nel Salento. Forum Ambiente e Salute fa appello alle istituzioni

Redazione

Licenziamenti in mensa, la ASL stoppa l’azienda

Redazione

Nardò: 90enne molesta e aggredisce una 18enne

Redazione

Vitali: Fi è trainante in Puglia, quindi noi centrali. A Lecce tre candidati rispettando anche gli alleati

Redazione

Congegni elettronici taroccati: blitz e sequestro della Finanza

Redazione

Lecce 2017 e la partita a scacchi tra le componenti del Partito Democratico

Redazione