CronacaEconomia

Petrolchimico, a rischio 17 posti di lavoro

BRINDISI   –     Rischiano di perdere il posto di lavoro 17 operai del Petrolchimico di Brindisi, finora alle dipendenze della Rendelin, azienda che 5 anni fa aveva ottenuto alcune commesse nello stabilimento brindisino. Secondo quanto appreso dal sindacato UILM, la Eni-Versalisavrebbe rescisso unilateralmente e prima della scadenza naturale il contratto con la Rendelin, affidando l’appalto alla ditta Donelli srl, vincitrice della gara.

Un avvicendamento che, a partire dal 1° aprile, lascerebbe fuori i 17 lavoratori dal momento che l’azienda subentrata non ha la necessità di assorbire i dipendenti fuoriusciti.

Da qui la protesta all’esterno del Petrolchimico.

“Versalis – precisa Zaurito non ritiene opportuno incontrare le organizzazioni sindacali metalmeccaniche per esternare quali siano state le motivazioni che l’hanno spinta ad un gesto così estremo che mette a repentaglio la sussistenza di 17 famiglie. Se la situazione non dovesse sbloccarsi neppure con l’intervento di Confindustria, la protesta andrà avanti”.

Articoli correlati

Malore in acqua, muore 70enne brindisino

Redazione

13 enne violentata nel villaggio turistico? Indagini su un animatore

Mario Vecchio

Maltratta familiari per droga: arrestato 45enne

Redazione

Tragedia nella marina di Pulsano, 70enne muore sotto gli occhi dei bagnanti

Isabel Tramacere

Spaccio di droga: 14 arresti e 17 indagati

Andrea Contaldi

Ordigno bellico rinvenuto durante lavori in un palazzo storico

Isabel Tramacere