Abusivismo a Montesardo? “Fermate lo scempio”

doc cantina salice

ALESSANO (LE)   –   Piastrelle, materiale di rivestimento, pavimenti, intonaco cementizio, fili elettrici, amianto, tubi in plastica. Ci sarebbe tutto questo nel materiale utilizzato sui terreni di pertinenza della struttura ‘Massarone Sauli’, attualmente adibita a sede del ‘Centro di educazione ambientale’.

Cittadini e associazioni hanno denunciato quanto vedete in queste foto, inviateci a dilloatelerama@gmail.com: la costruzione abusiva di alcuni muretti a secco con l’utilizzo, quale materiale di riempimento, dei rifiuti provenienti dalla discarica; la distruzione del fondo naturale (gariga) in diversi punti del terreno; uso abusivo di materiali impropri per spianamenti in calcestruzzo.

Sul posto stamattina i Carabinieri della Stazione di Alessano e gli uomini della Forestale di Tricase.

 

4 Commenti

  1. Nel silenzio e nella connivenza delle istituzioni, se ne va un altro pezzo di Salento!
    E’ una vergogna e non ci dobbiamo rassegnare. Bravi i cittadini che hanno saputo denunciare un abuso proprio al Centro di Educazione Ambientale.

  2. E’veramente indecente quanto accade con l’omertà degli amministratori locali che addirittura premiano questi signori affidandogli recentemente l’insediamento rupestre di macurano per farci un bar e contravvenendo alla direttiva ornaghi. vergogna sindaco e amministrazione.

    • Sarebbe più corretto informarsi prima di parlare o scrivere di un qualcosa che nemmeno si conosce. Questo se si vuole dare una informazione corretta. Tale comportamento invece sembra lo stile di chi è abituato a infangare ” l’altro” a priori.

  3. è gravissimo che un centro di educazione ambientale sia ridotto a discarica e muretti a secco abusivi. Complimenti a chi ha denunciato l’accaduto. Ma quando lo capiremo che il patrimonio storico ed ambientale è il petrolio dell’economia saletina ? Lavoro e ambiente sono la nuova frontiera dell’economia globale !!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*