Politica

Gabellone e Perrone assenti: “Ma non per motivi politici”

LECCE – Assenti al vertice brindisino per discutere della riorganizzazione territoriale e riordino delle province alla luce del decreto Monti. Loro, sia Paolo Perrone che Antonio Gabellone, rispettivamente Sindaco e Presidente della Provincia di Lecce, compagni di partito, il Pdl, avevano, nei giorni scorsi, rilanciato la proposta della ‘maxi Provincia’.

Accorpare anche Lecce a Brindisi e Taranto. Ma nella mattinata non si sono visti a Brindisi, insieme al Presidente della Provincia di Taranto, Gianni Florido.

Assenza che viene commentata da Gabellone così: “In questa partita, la Provincia di Lecce resta fuori dai giochi. Detto questo – ha aggiunto Gabellone – i territori possono continuare a rispettarsi e a lavorare insieme. Di certo, nel mancato accordo per la macroprovincia non c’entra la politica.

Che, tantomento, c’entra con l’assenza di me e di Perrone. Tuttavia, prosegue, sono contento che si sia trovato un accordo tra le due Province, garantendo per altro pari dignità ai due territori”.

Per il Sindaco di Lecce, Paolo Perrone, non esiste alcun dietrofront sull’idea lanciata del ritorno alla Provincia di Terra D’Otranto, ma solo un contrattempo.

Articoli correlati

Governance Poll: cala consenso per Emiliano. Penultimo in classifica  

Mariella Vitucci

Aree idonee per nuovi impianti da fonti rinnovabili: “Regione attui decreto ministeriale”

Redazione

Consiglio Regionale, M5S smentisce: “Nessun patto Emiliano-Conte”

Paolo Franza

Nominati gli assessori, ecco chi subentra in Consiglio Comunale

Sergio Costa

Lecce, Andrea Pasquino nuovo capogruppo di Fratelli d’Italia

Redazione

Prima riunione della giunta Poli Bortone

Sergio Costa