Cronaca

Piromane nel Parco di Ugento: napoletano in manette

UGENTO (LE) – Un piromane è stato arrestato a Lido ‘Marini’ dai Carabinieri, mentre appiccava il fuoco alla macchia del Parco naturale regionale di Ugento. La segnalazione ai militari è arrivata dal custode del Lido  ‘Costa del Salento’.

Al loro arrivo, i Carabinieri della Compagnia di Casarano lo hanno colto in flagranza, mentre si accingeva a bruciare piante ed alberi.

Le fiamme sono state prontamente spente dai Carabinieri e dal custode, che hanno evitato il peggio. Con il vento, in pochi minuti, il fuoco si sarebbe spinto nel cuore della macchia.

Il piromane aveva addosso 5 accendini, oltre ad un pò di hashish. Sono, immediatamente, scattate le manette ai polsi di Michele Napolitano, 26enne originario di Napoli, aiuto cuoco presso un albergo della costa salentina.

Dovrà rispondere di incendio boschivo doloso.

Articoli correlati

Colpito dal tronco di un albero muore un operaio dell’Arif mentre spegne un rogo

Redazione

Schianto fatale, muore una donna di 80 anni

Redazione

Malore in piscina, 13enne muore dopo 8 giorni di coma

Redazione

Uragano ai Caraibi, morto un operaio salentino

Isabel Tramacere

Salvataggio in extremis a Nardò. La richiesta: “Serve primo intervento h24”

Paolo Franza

Dopo la rissa nel centro storico scatta la chiusura per 15 giorni di un locale

Redazione