Cronaca

Da San Donaci a far rapine: condannati Bonnie e Clyde brindisini

LECCE – Sono stati condannati entrambi in abbreviato, Bonnie e Clyde di San Donaci, presunti scippatori seriali, capaci di ricavare dai loro colpi, in un mese, diverse migliaia di euro.

Armando De Benedittis, 40enne, e Vanessa Leone, 21enne, furono arrestati il 15 ottobre scorso dai carabinieri della Compagnia Campi Salentina nel corso dell’operazione “Argento”, che prende il nome dal colore dell’auto con cui avrebbero messo a segno i colpi e dei capelli delle loro vittime.

Nelle scorse ore il Gup Giovanni Gallo ha inflitto 6 anni e 8 mesi di carcere a lui e 2 anni e 8 mesi a lei.

Diverse le rapine che vengono loro contestate, tutte messi a segno nell’hinterland leccese. Le vittime sarebbero state sempre le stesse: anziane sole seguite fin sotto casa e aggredite.

Le denunce che diedero il via all’inchiesta riconducevano alla stessa matrice: dopo la riscossione dei soldi, il pedinamento delle anziane, a volte fin sotto l’uscio di casa, infine l’aggressione, quasi sempre messa in atto da qualcuno a bordo di un’auto di colore grigio-argento. Un’utilitaria, di medie dimensioni. Tutto perfettamente pianificato. Il bottino si sarebbe aggirato quasi sempre attorno alle 500 euro. La coppia avrebbe agito in genere nell’arco della mattinata, al massimo a mezzogiorno. Ad incastrarli le telecamere a circuito chiuso dei sistemi di video sorveglianza di alcuni istituti postali in provincia di Lecce: a Campi salentina, Trepuzzi e Carmiano.

 Ad 8 mesi dall’arresto è arrivata la condanna.

di Monica Serra 



Articoli correlati

Scontro tra auto, dopo un mese di agonia muore 60enne. La moglie spirò il giorno dopo

Redazione

Malore in acqua, muore 70enne brindisino

Redazione

13 enne violentata nel villaggio turistico? Indagini su un animatore

Mario Vecchio

Maltratta familiari per droga: arrestato 45enne

Redazione

Tragedia nella marina di Pulsano, 70enne muore sotto gli occhi dei bagnanti

Isabel Tramacere

Spaccio di droga: 14 arresti e 17 indagati

Andrea Contaldi