Cronaca

Poker proibito a Racale: denunciato anche il “re del gioco”

RACALE – C’era chi giocava ai videopoker, chi, invece, era seduto attorno al panno verde, sfidando avversari in carne ed ossa. Una vera e propria bisca clandestina,

sgominata nei giorni scorsi dagli agenti del Commissariato di Taurisano. E nei guai è finito anche il “re del gioco” racalino.

Tutto è partito da una segnalazione al 113, di un anonimo giocatore che agli agenti aveva raccontato di avere perso, in una sola notte, ben 7mila euro giocando a carte. Gli agenti hanno voluto vederci chiaro ed hanno raggiunto il centro scommesse “Ricariche online minniebet.it”, di via Mazzini  segnalato dall’ignoto pokerista.

E qui, hanno capito subito che qualcosa non quadrava: nonostante le saracinesche fossero abbassate, infatti, le luci interne erano accese. Il vociare proveniente dai locali ha insospettito ulteriormente i poliziotti, che hanno così deciso di eseguire il blitz.

Entrati, i loro sospetti sono diventati certezze: il centro scommesse era affollato di gente proveniente dal Salento e da altre province limitrofe. Alcune persone, tutti maschi adulti, giocavano alle macchinette elettroniche, mentre altre dal vivo. Tutte avevano precedenti per gioco d’azzardo e truffa e, dopo essere state identificate, sono state denunciate per partecipazione al gioco d’azzardo.

Nei guai sono finiti anche il titolare del centro scommesse ed il re del gioco salentino: entrambi rispondono di esercizio abusivo di attività di gioco e scommessa.

 di Claudio Tadicini

Articoli correlati

Scontro tra auto, dopo un mese di agonia muore 60enne. La moglie spirò il giorno dopo

Redazione

Malore in acqua, muore 70enne brindisino

Redazione

13 enne violentata nel villaggio turistico? Indagini su un animatore

Mario Vecchio

Maltratta familiari per droga: arrestato 45enne

Redazione

Tragedia nella marina di Pulsano, 70enne muore sotto gli occhi dei bagnanti

Isabel Tramacere

Spaccio di droga: 14 arresti e 17 indagati

Andrea Contaldi