Sabato si va a Pescara: il Lecce lavora all’Acaya

Eugenio Corini, allenatore del Lecce
Ottica Salomi

LECCE – Due vittorie di fila per il Lecce, con Cremonese prima e Cosenza poi, per ritornare a sognare. I giallorossi archiviata la vittoria di 3-1 del Via del Mare con i lupi calabresi tornano in campo per preparare la trasferta di sabato dello stadio “Adriatico” con il Pescara di Gianluca Grassadonia, penultimo in classifica con 18 punti e che viene dallo 0-0 con il Frosinone. I salentini puntano alla terza vittoria consecutiva e l’allenatore bresciano spera nella continuità di prestazioni e risultati, perché l’obiettivo resta la promozione in massima serie.

Prima si va a Pescara, poi c’è l’Entella in casa e subito dopo altra trasferta in casa della Reggiana: tre partite ghiotte per capitan Mancosu e soci per cercare di dare una svolta alla stagione.

“Gran lavoro ragazzi! Continuiamo verso i nostri obiettivi”: così il portiere brasiliano Gabriel su instagram nel post match della gara con i calabresi. Nel frattempo, la squadra si è ritrovata  all’Acaya per un allenamento a porte chiuse, e hanno proseguito a svolgere un lavoro personalizzato Dermaku,  Calderoni,  Tachtsidis e Listkowski.  Martedì  è in programma una seduta pomeridiana, sempre all’Acaya e a porte chiuse.

C.T.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*