Covid, al Dea muore 84enne: si sospetta la variante inglese

LECCE – Martedì sera, dopo giorni di terapia con casco per una grave insufficienza respiratoria, il suo cuore non ha retto. Al Dea, nelle scorse ore, è spirata una 84enne di Veglie: potrebbe essere il primo decesso salentino legato alla variante inglese.

Il contagio del ceppo britannico ha infatti interessato molti suoi familiari.

L’anziana, circa due settimane fa, sarebbe entrata in contatto con uno di loro, che a sua volta era entrato in contatto con un contagiato con variante inglese. Si è generato così l’effetto domino: una catena di contagi familiari che oggi conta, tristemente, una vittima.

All’inizio la donna era asintomatica. Poi, all’improvviso, la scorsa settimana è subentrata una crisi respiratoria. La situazione è precipitata nel giro di poche ore: è stata trasportata con urgenza in ospedale e curata con la terapia del casco. Martedì sera, si diceva, è subentrata un’altra crisi respiratoria che non le ha lasciato scampo.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*