Olio, la produzione mantiene nonostante la pandemia

PUGILA – Olio pugliese, negli ultimo 10 anni la produzione segna un più 10 per cento. E’ il prodotto che ha resistito meglio all’emergenza sanitaria , con un lieve calo dello 0,5%.

Negli ultimi 10 anni è cresciuta la produzione media di olio del 21% in Puglia, la regione che produce oltre il 50% dell’extravergine italiano.  Nonostante la sensibile flessione produttiva registrata nel 2020 che ha dimezzato il raccolto con 101mila tonnellate di olive prodotte, il segmento ha guadagnato in valore rispetto all’anno scorso superando i 650 milioni di euro, segnalando che il settore oleario “è forse quello che ha resistito meglio all’emergenza sanitaria, con un lieve calo dello 0,5% delle esportazioni di olio extravergine pugliese all’estero nei primi 9 mesi del 2020, quando la domanda estera di olio imbottigliato è arrivata soprattutto dagli Usa (+28) e dalla Francia (+42%). L’Italia è il primo consumatore mondiale di olio di oliva con una media negli ultimi 5 anni di 504 milioni di chili, seguita dalla Spagna con 483 milioni di chili e dagli Stati Uniti con ben 320 milioni di chili.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*