Comuni “blindati” nelle festività? Nel leccese coinvolti in 40

PUGLIA – Spostamenti tra comuni a Natale, la deroga potrebbe essere vicina. In Puglia potrebbe riguardare 215 mila pugliesi residenti nei piccoli centri. In provincia di Lecce potrebbe interessare ben 40 comuni.

Le eventuali deroghe sugli spostamenti interessano oltre 215mila di pugliesi che vivono in piccoli comuni con meno di 5mila abitanti, pari al 33% del totale dei comuni della Puglia. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti in riferimento all’ipotesi di superare il divieto agli spostamenti per le aree limitrofe ai piccoli comuni a Natale, Santo Stefano e Capodanno.

I piccoli comuni pugliesi, con popolazione inferiore ai 5mila abitanti sono 85 su 257 totali su una superficie territoriale di circa 2.792 km quadrati di cui 40 in provincia di Lecce, 38 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Taranto e 2 in provincia di Bari e garantiscono il distanziamento in un paesaggio fortemente segnato dalle produzioni agricole, dai vigneti agli ulivi secolari, con le masserie di straordinario pregio, i verdi pascoli, le distese di grano e i terrazzamenti fioriti.

La norma colpirebbe duramente i piccoli comuni dove in molti casi c’è il problema esattamente opposto all’affollamento con il rischio di spopolamento e di invecchiamento della popolazione.

Le realtà sotto i cinquemila abitanti rappresentano in Puglia una rete diffusa sul 14% del territorio, con una presenza che unisce il senso di comunità all’appartenenza geografica e la custodia di valori e tradizioni come quella, anche, del cibo e dei prodotti tipici

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*