Lorusso e Pezzella, 37 anni fa il tragico evento. Sempre vivi nel cuore dei tifosi

Lorusso e Pezzella (foto M.Cassone)
Ottica Salomi

LECCE – Il tempo passa aggrovigliandosi sui ricordi che intatti danno forma ai pensieri.

Ogni 2 dicembre per i tifosi del Lecce si rinnovano riflessioni, dolore, e passioni intorno ad un amore che non avrà mai fine.

Sono trascorsi 37 anni ormai da quando in quel tragico venerdì, in quella sera ladra, Michele Lorusso e Ciro Pezzella persero la vita in un incidente stradale all’altezza di Mola di Bari.

La loro storia rimbomba e riecheggia: non amavano viaggiare in aereo ma dovevano raggiungere Varese per giocare la gara di campionato con la quella maglia giallorossa che è rimasta tatuata nel tempo. Da Bari avrebbero dovuto prendere il treno ma non arrivarono mai alla stazione ferroviaria.

Intitolazione Curva Nord a Lorusso e Pezzella (foto M.Cassone)Si spense così la loro luce ma si accese la loro leggenda che resiste forte e soffia sulle due eterne bandiere.

Ai campioni senza età due anni fa è stata intitolatala la Curva Nord del Via del Mare.

In questo giorno in cui ricorre il 37° anniversario vengono celebrate a Lecce, nel rispetto delle vigenti normative anti-Covid, due messe in loro memoria offerte dai tifosi che ogni anno li ricordano in religioso silenzio.

Alle 17:00 proposta dal Lecce Club la celebrazione sarà presieduta da don Damiano Madaro nella chiesa di Santa Rosa, saranno inoltre ricordati dirigenti e allenatori defunti legati alla storia del Lecce calcio.

Mentre alle 19:00 proposta dalle associazioni Salento Giallorosso e Passione Lecce sarà presieduta da Fra’ Paolo Quaranta presso la Chiesa di Sant’Antonio a Fulgenzio.

Una preghiera ed uno sguardo al cielo che al tramonto si colorerà di giallorosso.

M.Cassone

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*