Tap, domani l’incontro del territorio con il sottosegretario Turco. Calimera, Caprarica e Martignano esclusi

LECCE-BRINDISI-Due tavoli in Prefettura domani, il primo a Brindisi e il secondo a Lecce, durante i quali il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Marco Turco, titolare dei dossier sui ristori e investimenti di Tap e Snam incontrerà i sindaci salentini, i presidenti delle due Province e la Regione. L’obiettivo degli incontri è quello di predisporre il piano di investimenti che l’azienda ha annunciato in 25 milioni di euro ascoltando le voci dei territori interessati.

Intanto parte il disappunto dei sindaci di tre comuni esclusi dalla partecipazione al tavolo: Caprarica, Calimera e Martignano.

“Il Terminale di consegna del gasdotto di Tap a Masseria del Capitano, come è noto aprendo una qualsiasi cartina del Salento, è prossimo ai territori di Caprarica di Lecce, Calimera e Martignano, e fattori ambientali, come i venti predominanti provenienti da Nord-Est e la distanza, a partire da meno di 2km per massimo 5km, fanno di questi comuni luoghi fortemente penalizzati dalle emissioni in atmosfera dell’impianto. Non possiamo credere- dicono i sindaci di Caprarica Paolo Greco e di Calimera Gianluca Tommasi, che per il Governo siano più danneggiati Comuni attraversati per poche centinaia di metri da un tubo sotterraneo rispetto a chi è a poche centinaia di metri dal PRT, dalle sue emissioni e dai suoi rischi”.

“Opere accessorie al gasdotto, come l’elettrodotto, attraversano Calimera- dice Tommasi- uno dei centri abitati che ha visto distrutti pezzi di storia da opere collegate a Tap, come il tratto di via Francigena che porta a Masseria San Biagio”.

“Non staremo ad aspettare che altri decidano per conto dei nostri Comuni- continuano i sindaci- stiamo provvedendo ad inviare a Sua Eccellenza il Sottosegretario Turco una pec con le nostre perplessità, in cui manifestiamo la volontà di partecipare a quel tavolo per tutelare la nostra comunità”.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*