Guasto alla stufa, la coperta che lo avvolge prende fuoco: muore anziano

SQUINZANO – Vincenzo Pulli aveva 92 anni: una tragica fatalità, nel giro di pochi minuti, non gli ha lasciato scampo. È giovedì sera, e siamo al civico 39, di via Gaetano Salvemini a Squinzano.

E’ giovedì sera e sono da poco trascorse le 22 e l’anziano è seduto accanto ad una stufa a metano, avvolto in una coperta. Un guasto all’apparecchio innesca improvvisamente un incendio che intacca proprio quella coperta, all’altezza delle gambe del 92enne. A quel punto l’uomo tenta invano di vincere la furia del fuoco, scappando in giardino. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, lì avrebbe cercato dell’acqua per spegnere le fiamme che lo avvolgevano. Le gravi ustioni gli avrebbero provocato ben presto, però, un arresto cardiocircolatorio. Il  corpo della vittima è stato trovato dalla sua badante riverso in giardino: è stata lei ad allertare i carabinieri. Al momento della tragedia non era con lui.

Padre del segretario nazionale del Sap (Sindacato Autonomo di Polizia) e di un medico e dirigente della Asl di Lecce, il 92enne è stato subito raggiunto da un’ambulanza del 118: i sanitari, però, non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

Sul posto anche i vigili del fuoco del comando provinciale e i carabinieri, per ricostruire l’esatta dinamica della tragedia.

E.F.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*