Insulti e minacce all’assessore, assolti i sette imputati. Tra questi l’ex sindaco Como

CAMPI SALENTINA-Assoluzione per tutti gli imputati coinvolti nel processo nato in seguito al litigio scoppiato a Campi salentina il 17 luglio del 2014. L’episodio durante la rimozione degli alberi di via Nino De Palma preliminare alla sistemazione del manto stradale. In quell’occasione, secondo l’accusa, l’allora assessore ai Lavori Pubblici Angelo Sirsi, che presentò una denuncia, fu insultato e minacciato. Il processo si è concluso oggi.

Il giudice Bianca Maria Todaro ha assolto l’ex sindaco di Campi Massimo Como, Alessandro Patruno, Luigi Taurino,  Raffaele Mignone, Massimo Maci, Stefano Orlando, Pasquale Giuseppe Guerrieri  perché il fatto non sussiste e perché il fatto non costituisce reato.

Gli imputati sono difesi dagli avvocati Raffaele Benfatto, Paolo Maci, Viola Messa e Roberto Frassanito.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*