30enne morta a poche ore dal ricovero, domani l’autopsia: ci sono degli indagati

COPERTINO – Ci sono i primi indagati per la morte, domenica 15 novembre, di una 30enne di Copertino arrivata nel locale ospedale con dei forti tremori e dolori alle gambe. Sintomi che avrebbe iniziato ad accusare dopo aver preso un farmaco per delle contratture al muscolo pelvico. Dopo qualche ora, dato l’aggravarsi delle sue condizioni, ne era stato disposto il trasferimento nel Vito Fazzi dove è morta dopo il ricovero in Rianimazione.

La famiglia, rappresentata dall’avvocato Donata Perrone, ha deciso di sporgere denuncia. Il pm ha aperto un fascicolo nel quale sono stati iscritti alcuni nomi in vista dell’autospia che sarà eseguita martedì dal medico legale Alberto Tortorella.

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*