Ulivi secchi danno il benvenuto alla città

LECCE- Ulivi secchi e dimenticati nelle aiuole che dovrebbero costituire il biglietto da visita della città di Lecce. La Xylella ha colpito anche loro, un tempo esemplari dalle fronde rigogliose. “Uno scenario lugubre- denuncia Giuseppe Ferro dell’ Accademia dei Georgofili- Possibile che il nostro simbolo ormai sono gli ulivi colpiti da Xilella, che rimangono lì a futura memoria? Non è ammissibile presentare ai visitatori questa cartolina. Gli ulivi ormai secchi vanno abbattuti”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*