Lecce-Cremonese 2-2: festival del gol solo per un pareggio

Massimo Coda, 32 anni, attaccante del Lecce (foto P.Pinto)
Ottica Salomi

LECCE – Fuochi d’artificio al Via del Mare per la 4^ giornata del Campionato di serie B. Lecce e Cremonese danno vita ad una gara ricca di gol ma che alla fine termina solo con un ricco pareggio per 2 a 2.

Un uno due quello della Cremonese che avrebbe steso chiunque nel primo tempo: alla punizione vincente di Gaetano al 30° si aggiunge la grande conclusione di Valzania al 33° e si va al riposo sullo zero a due. Nella ripresa però il Lecce trova subito il gol con Dermaku e pareggia con Coda, gioca con grande personalità, rischia, soffre ma alla fine avrebbe potuto anche vincere ma il portiere grigiorosso Volpe compie un vero miracolo nell’ultimo secondo su Paganini.

Il Lecce si scrolla di dosso la brutta sconfitta di Brescia e guarda avanti cosciente di avere un grande potenziale da sfruttare ma la macchina, che può correre veramente veloce, ha bisogno di continuare il rodaggio giusto.

Bene anche la Cremonese squadra solida e tosta che non regala nulla e torna a casa con un punto meritato.

I giallorossi salgono a 5 punti, i grigiorossi a 3.

Può calare il sipario sulla 4^ giornata di questo campionato.

Le squadre sono uscite dal terreno di gioco tra gli applausi del pubblico presente allo stadio leccese (614 paganti per un incasso di 7983 euro).

PRIMO TEMPO – Eugenio Corini volta completamente pagina e lascia le chiavi del centrocampo a Tachtsidis che ai suoi lati ha Majer e Henderson, in porta c’è Gabriel e in difesa accanto a capitan Lucioni fa il suo esordio Dermaku, sulle fasce Zuta a sinistra e Adjpaong a destra. Sulla linea offensiva Falco, Coda con Listkowski sulla trequarti.

Pierapaolo Bisoli sceglie Volpe; Fiordaliso, Terranova, Ravanelli, Crescenzi; Valzania, Gustafson, Deli; Gaetano; Strizzolo, Ceravolo.

Arbitra il sig. Daniele Paterna di Teramo.

Parte bene il Lecce che fa girare bene ed articola buone trame alla ricerca dello spazio giusto.

Al minuto 11 ci prova Gaetano da fuori area ma Gabriel para, riprende Ceravolo ma Gabriel c’è ancora.

Subito dopo Falco viaggia accentrandosi e Terranova lo butta giù: primo giallo della gara al 12°.

Sugli sviluppi della punizione ci prova Majer da fuori, palla in corner. Cremonese in affanno, e valzer di corner per i padroni di casa.

Al 14° Zuta serve Coda che si libera di un avversario si accentra e calcia in porta, tiro ribattuto.

Al 18° Listkowski si fa male, problema muscolare, chiede il cambio.

Al suo posto Paganini dal 20° che va dietro alle due punte Coda e Falco.

Break grigiorosso al 24° con Strizzolo che parte a sinistra ma Lucioni devia in corner. Nulla di fatto sugli sviluppi.

Al 27° Zuta arpiona la sfera di Falco e la cede a Majer che va in profondità ma Fiordaliso si rifugia in angolo. Sugli sviluppi fallo di Coda su Crescenzi e punizione per gli ospiti.

Al 29° Gaetano accelera e Tachtsidis lo mette giù ai 25 metri. Batte la punizione lo stesso Gaetano sfera deviata dalla barriera e palla in rete. Cremonese in vantaggio.

Passano pochi minuti e al 33° Valzania con un gran tiro da fuori area cerca il secondo palo e trova il jolly, Gabriel battuto. La Cremonese fa calare il gelo al Via del Mare.

Il Lecce prova la reazione ma nonostante riesca a manovrare bene non riesce però a trovare l’ultimo passaggio e dunque la conclusione finale.

Al 45° Strizzolo atterra Adjapong: giallo per lui.

Nel minuto di recupero Adjpong le mette in mezzo, Coda prova a girarsi, calcia ma per Volpe è facile bloccare.

La prima frazione termina col doppio vantaggio della squadra di Bisoli.

SECONDO TEMPO – Il Lecce riprende con Stepinski al posto di Majer; Paganini fa la mezzala e Falco va dietro le punte Coda e Stepinski.

Passano appena due minuti e il Lecce accorcia le distanze con Dermaku che riprende un rimpallo del tiro di Coda e gonfia la rete.

Al 49° Falco la mette in area per Coda che gira di testa ma la palla termina di poco fuori.

Al 54° doppio cambio dentro Buonaiuto e Ciofani fuori Strizzolo e Ceravolo.

Al 58° Gustafson per un fallo su Falco.

Al 60° ancora un fallo su Falco, Valzania lo atterra ai 25 metri, calcio di punizione. Batte Falco ma la palla non scende e termina alta.

Al 62° Falco crossa in mezzo all’area, Coda prova la torsione di testa ma colpisce male.

Al 64° Coda servito da Stepinski, da grande bomber, castiga Volpe: 2 a 2.

Subito dopo miracolo di Gabriel su Valzania.

Ed al 66° Coda potrebbe fare tris ma la palla termina di poco fuori.

Al 67° Ciofani anticipa Lucioni e di testa impegna severamente Gabriel.

Fuori Deli e Crescenzi dentro Castagnetti e Valeri per Bisoli al minuto 69.

Partita aperta a qualsiasi risultato, le squadre si allungano.

Al 78° Adjpaong serve in area Henderson che calcia ma la sfera è respinta.

Subito dopo dialogo Falco e Strepinski

Al 79° doppio cambio per il Lecce: fuori Coda e Falco dentro Pettinari e Bjorkengren.

Al minuto 82 Castagnetti calcia da fuori ma la palla carambola su Paganini e termina in angolo. Sugli sviluppi Gabriel fa sua la sfera.

Al minuto 87 cambio nel Lecce: fuori Zuta dentro Calderoni.

Al minuto 88 ultimo cambio anche per Bisoli: fuori Valzania dentro Zortea.

Al 90° giallo per Castagnetti per un fallo si Tacthsidis.

La lavagnetta luminosa segnala 3 minuti di recupero.

Il Lecce si riversa in avanti e nell’ultimo minuto Stepinski ci prova e poi Volpe compie un vero miracolo su Paganini e salva il risultato.

Un punto a testa, un pareggio pressoché giusto ma all’ultimo secondo il Lecce avrebbe meritato di metterla dentro.

Applausi del pubblico presente.

IL TABELLINO

LECCE – CREMONESE 2-2

LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Adjapong, Lucioni, Dermaku, Zuta (87° Calderoni); Majer (46° Stepinski), Tachtsidis, Henderson; Listkowski (20° Paganini); Falco (79° Bjorkengren), Coda (79° Pettinari). A disposizione: Bleve, Vigorito, Meccariello, Rossettini, Monterisi, Maselli, Felici. Allenatore: E. Corini

CREMONESE (4-3-1-2): Volpe; Fiordaliso, Terranova, Ravanelli, Crescenzi (69° Valeri); Valzania (87° Zortea), Gustafson, Deli (69° Castagnetti); Gaetano; Strizzolo (54° Buonaiuto), Ceravolo (54° Ciofani). A disposizione: De Bono, Zaccagno, Nardi, Bia, Schirone, Pinato, Celar. Allenatore: P. Bisoli.

ARBITRO: sig. Daniele Paterna di Teramo

ASSISTENTI: sig. Rodolfo Di Vuolo di Castellammare di Stabia e sig. Antonio Vono di Soverato; Quarto uomo sig. Federico Dionisi di L’Aquila

MARCATORI: 30° Gaetano (C ), 33° Valzania (C ), 47° Dermaku (L), 64° Coda (L)

AMMONITI: 12° Terranova (C ), 45° Strizzolo (C ), 54° Fiordaliso (C ), 90° Castagnetti (C )

M.Cassone

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*