“Facce da Lecce: dodici ritratti dall’era Semeraro a oggi”, il libro di Carmen Tommasi

Ottica Salomi

LECCE- È già disponibile il primo libro della giornalista Carmen Tommasi “Facce da Lecce: dodici ritratti dall’era Semeraro a oggi “. Piú che un vero e proprio libro l’autrice ama definirlo un “diario di bordo” che racconta di uomini di sport, o meglio di calcio, che hanno attraversato in profondità la storia del calcio a Lecce. È tutto uno tsunami di emozioni: partite perse in maniera netta, altre vinte con soddisfazione, obiettivi raggiunti e mancanti, rapporti veri, duraturi e lacrime accese nel momento del distacco. È tutto quello che è l’appassionante mondo del pallone. Perché il calcio non è solo un gioco, ma é molto di piu: é vita vissuta e legami che restano nonostante nel calcio moderno ha sempre la meglio la legge del calciomercato.

Parte del ricavato dalle vendite, per sensibilità e scelta dell’autrice, andrà all’AIL, Associazione Italiana contro le Leucemie. Un modo per ringraziare chi si spende quotidianamente contro questo male e per aiutare questa preziosa realtà benefica.

Sono 12 ritratti di personaggi raccontati in chiave calcistica, umana e soprattutto giornalistica che hanno lasciato un segno nella storia dell’ U.S. Lecce.

Storie per gli appassionati di calcio, certamente. Ma non solo: storie di una maglia, storie di passione che fanno sorridere e piangere, storie di vita che emozionano, perchè il calcio è, prima di tutto, amore.

-Giovanni Semeraro, l’imprenditore tifoso

-Giacomazzi, il capitano dei capitani

-Di Michele, “Re David” il giocoliere innamorato del Salento

-Il condottiero Serse, cuore, carisma e “ignoranza”

-Antonio Tesoro, il direttore sportivo giovane e vulcanico

– Miccoli, il re di Palermo e capitano del Lecce

-Maragliulo, da Lecce a Lecce per una vita intera

-Liverani, l’uomo dei miracoli

-Scavone e la dolce mano della provvidenza

-Falco, figlio talentuoso del Salento

-L’Innominato calciatore e la legge del cuore

La prefazione è della giornalista Silvia Famularo, da sempre esperta di calcio, appassionata di storie e dei colori giallorossi. Introduzione e conclusione dell’altrettanto passionale giornalista Valeria Coi.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*