Gravina-Casarano, parla il tecnico Feola: “Mi difendo attaccando”

Feola allenatore del Casarano
Ottica Salomi

CASARANO – Sarà una gara difficile per il suo Casarano in casa del Gravina e il tecnico Vincenzo Feola lo sa bene. Si gioca domani alle 15:00 per la quarta giornata di serie D girone H. Arbitra Maurizio Barbiero di Campobasso.

Mister, che avversario e che match si aspetta? Quali potranno essere le difficoltà della gara contro il Gravina?

“Mi aspetto una squadra agguerrita, abituata a giocare sul proprio campo, ha anche delle individualità importanti. Sappiamo che contro di noi vorranno fare bella figura e cercheranno di intimorirci, di metterci in difficoltà e di provocarci per farci innervosire. Noi giocheremo la nostra partita e faremo quello che sappiamo fare. Abbiamo massimo rispetto di tutti, ma dobbiamo pensare a noi stessi e fare quanto abbiamo preparato durante la settimana”.

Dopo il pari a Portici si aspetta una prestazione diversa, questa volta, in trasferta?

“Sarà sicuramente una prestazione diversa, abbiamo pagato lo scotto col Portici e dobbiamo trarre insegnamento dagli errori commessi”.

Che clima si respira nello spogliatoio?

“Nello spogliatoio si respira un clima sereno, di grande entusiasmo, di voglia di far bene e di consapevolezza nei propri mezzi. I ragazzi si sono preparati bene durante la settimana, dobbiamo riconquistare brillantezza e, soprattutto, recuperare tutti gli infortunati, gli acciaccati e chi è arrivato dopo, ma stiamo procedendo sulla strada giusta“.

 Quali sono gli infortunati?

“Gli infortunati sono Benvenga, Pitarresi, Lobjanidze, El Ouazni”.

Sarà sempre un 4-3-3 o adotterà un modulo più guardingo?

“Il nostro obiettivo è sempre quello di fare uno gol in più degli altri, io mi difendo attaccando”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*