Regionali, nelle urne il caso della “maxi scheda”. Anche le istruzioni per ripiegarla

LECCE- File ordinate, ingresso nei seggi contingentato, igienizzanti ovunque. Le elezioni al tempo del Covid sono all’insegna della sicurezza e dell’igiene. Il protocollo è stato seguito alla lettera da tutti i presidenti di seggio e dagli scrutatori. Le urne sono state aperte per tutta la giornata di domenica e sino alle 15 di lunedi.

In alcuni comuni si sono registrate anche lunghe file a causa di un fisiologico rallentamento dovuto all’igienizzazione e al contingentamento. Ma anche ad un altro motivo: la difficoltà a ripiegare l’enorme scheda elettorale delle Regionali pugliesi che, per contenere tutti i candidati presidente e tutte le liste in campo è diventata davvero maxi. E’ larga ben 83 cm e sembra davvero un lenzuolo. In alcuni seggi le istruzioni per richiuderla, sono state affisse addirittura nelle urne: ripiegare a metà e poi richiudere a fisarmonica.

Siamo stati in un seggio elettorale dove il presidente dice: “Il disagio della scheda lenzuolo è stato presto superato”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*