Lecce, partenza col botto: il Pordenone e il 4-3-1-2 di Tesser

LECCE – Meno dieci all’esordio ufficiale del Lecce in serie B, si gioca alle 14:00 sul campo “amico” del Via del Mare contro il Pordenone. Un inizio di campionato scoppiettante per la squadra di Eugenio Corini che se la dovrà vedere con la collaudata formazione di Attilio Tesser. L’allenatore dei neroverdi ha rinnovato anche per le prossime due annate: dopo l’esordio in serie B nella scorsa stagione, culminato con le semifinali play-off poi perse col Frosinone, è stato confermato alla guida tecnica.
PASSATO E PRESENTE – Sarà il terzo campionato in neroverde: il modulo tanto caro al tecnico dei prossimi avversari dei salentini è il 4-3-1-2 con un suo preciso modello di gioco, estremamente pragmatico, ma al tempo stesso in grado di esaltare le qualità tecniche dei singoli. Predilige il gioco dal basso, con il baricentro sempre equilibrato: il recupero della palla avviene prevalentemente nella zona mediana del campo, per poi cercare di andare rapidamente alla conclusione.
L’IDEA DI GIOCO – Le sue squadre sono sempre state molto accorte dietro: più concrete che belle. Equilibrate tra la fase di possesso e quella di non possesso. Rispetto alla scorsa stagione tante saranno le novità in rosa: in porta spazio a Vicario, in ballottaggio con Bindi, e nell’importante ruolo di trequartista, tanto caro a Tesser, ci sarà la certezza Gavazzi a supporto di Diaw, arrivato dal Cittadella, e Ciurria. Attacco tutto nuovo e molto sprint. Spazio ad un nuovo “regista” Giacomo Calò già arrivato in ritiro a Tarvisio e pronto ad essere presentato.
TEST E MERCATO – Nel frattempo, mercoledì amichevole con il Venezia e giovedì con il Ravenna, squadra militante in serie C: due test per capire come va la preparazione e come affrontare il Lecce di Corini che continua a lavorare nel Salento a suon di doppie sedute in attesa di qualche importante notizia di calciomercato. Sul fronte arrivi, l’esterno offensivo Eirik Hestad nella giornata di oggi sarà impegnato nella gara Qarabag-Molde, valevole per la qualificazione in Champions League e poi potrebbe esserci in definitivo arrivo nel Salento.
Carmen Tommasi

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*